XX Festival di Musica da Camera Anno 2016

LocandinaFestival

 

20 anni. Il Festival entra nella terza decade solcando
con sicurezza le onde del futuro, consapevole delle sue
potenzialità e della sua voglia di crescere ancora. E,
come ben sanno coloro che ci hanno seguiti, siamo
cresciuti molto negli ultimi anni, fino a consolidare due
stagioni, una estiva ed una autunnale, incrementando
non solo il numero di concerti, ma anche i luoghi e gli
orizzonti artistici.
Da qui all’orizzonte. Il Cortile estivo, articolato nei
concerti di Bentivoglio e Bologna, si snoda attorno
due polarità: la tradizione e le risorse della nostra terra
e le aperture al mondo, alle orchestre sinfoniche giovanili
provenienti dall’Europa e dall’Asia, ad altri e più
vasti orizzonti. La stagione dedica due appuntamenti
ai nostri giovani e alla nostra cultura, il primo con
l’Orchestra BenTiVoglio, creatura della nostra scuola di
musica, un’esperienza in crescita che dimostra quanto
sia viva la voglia di imparare e fare musica nel nostro
territorio e come l’eccellenza si possa trovare anche in
provincia. Poi un raro esempio di come uno strumento
della tradizione popolare contadina, l’ocarina, possa
essere utilizzato con sapienza anche nel grande repertorio
classico toccando vertici di grande espressività.
La stagione prosegue aprendosi al mondo, alle orchestre
sinfoniche giovanili di Singapore, Olanda, Germania,
sull’onda di un fenomeno che sta conquistando
sempre più spazi, e noi vogliamo essere protagonisti di
questa nuova esperienza.
I Bentivoglio tornano a Bologna. In collaborazione
con “bè”, la stagione estiva del Comune di Bologna,
due concerti del Festival si terranno nella cornice di
una delle più belle piazze d’Italia, Santo Stefano, quasi
un ritorno simbolico degli antichi signori bolognesi.
Un ritorno che è la prova tangibile della voglia di collaborazione
esistente tra i soggetti che si occupano di
musica nel nostro territorio, un nuovo legame tra “citt
e campagna”.